Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2013

La coppa del dialogo

In questi giorni estivi ho osservato quale simbolo è velatamente nascosto tra due persone che parlano comunicando tra loro, ovvero la coppa.
Guardate quest'immagine a fianco, l'avrete vista tante volte, due volti (in nero) che, quando si avvicinano, formano la sagoma di una elegante coppa (bianca).

Per comunicare, occorre che la coppa rimanga sempre vuota, affinchè ciascuno possa sempre riempirla donando un pò di sé all'altro e si possa abbeverare del dono altrui.
Se invece uno dei due (o peggio, entrambi) la riempono subito, col proprio ego, coi prodotti fossilizzati della propria mente (gli schemi mentali che sanno solo dire: "è così e non può essere diversamente"), può nascere solo disarmonia, non si crea nessuna unione alchemica (o affinità elettiva) o peggio, può degenerare in rivalità e scontro verbale.

Se la coppa è già piena, è inutile parlare o conversare con l'altro, non c'è più nulla da aggiungere, l'ego ha preso tutto per sé e non lo moll…