Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2008

Indifferenti

This photo is taken by "NuageDeNuit" from Flickr, Creative Commons licence

Da uno estratto di "La Città futura" di Antonio Gramsci, numero unico del giornale dei giovani socialisti.
Un grazie a M.B. che mi ha fatto conoscere questo bellissimo scritto di cui riporto un capitolo che ci fa riflettere su quanto sia importante la responsabilità che ognuno di noi ha nel scegliere le persone che ci guidano, ci informano e ci governano, e che quindi determinano la situazione in cui oggi ci troviamo in Italia.

Indifferenti

"Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L'indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.
L'indifferenza è il peso morto della storia. L'indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. È la fatalità; è ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che rove…

Poveri squali

This photo is taken by "Richard Ling" from Flickr, Creative Commons licence

Una tragedia (per gli squali) il film "Jaws" di Steven Spielberg del 1975 (in Italia, il celeberrimo "Lo Squalo"). La paura per l'attacco di uno squalo è sentito da molti come una minaccia terribile, una spada di Damocle per chi fa il bagno in acque tropicali. E naturalmente ad ogni morte a causa di uno squalo le pagine di giornali si riempono di articoli e si scrive ovviamente dello "squalo killer" (articolo La Stampa) o addirittura di "allarme squali" (articolo Repubblica).
Questa volta la vittima è un pensionato di 66 anni, David Martin, ucciso ieri 27 aprile da uno squalo bianco al largo della costa di San Diego in California.

Le citazioni dal film di Spielberg in questi casi sono d'obbligo ("Vive per uccidere. Stupida macchina mangiante, attacca e divora ogni cosa. E' come se Dio avesse creato il diavolo e gli avesse dato le mascelle"). …

Il Grillo Parlante (la coscienza)

Cose mai viste.

Mai visto in vita mia tanta gente e tanta folla a Torino in piazza San Carlo per il 25 aprile nel V2 Day di Beppe Grillo. Le cifre, le riporto, vanno da 50,000 (fonte La Stampa) a 120,000 (fonte beppegrillo.it).
Posso dire che la piazza San Carlo (che non è affatto piccola) aveva raggiunto la capienza massima consentita, una massa compatta di persone la riempiva fino all'inverosimile. Mai vista tante gente in piazza in vita mia.

Io c'ero. Ero li per Grillo ma soprattutto, ritengo come tantissime persone come me quel giorno, ero affamato, tantissimo affamato di sentire parole di verità e giustizia. Una persona può condividere oppure no le idee e i modi di espressione di Grillo (diversamente dai grillini, sono favorevole alla costruzione della TAV), ma non è quello il fatto importante : il pensiero rivoluzionaro di Grillo per me è questo : SVEGLIARSI. Svegliare le coscienze, mantenere il proprio pensiero libero e autonomo e conservare la nostra memoria storica.
La po…

Primavera studentesca

Oggi, 21 aprile, si celebra in tutta Italia e a Torino la "primavera studentesca", volta all'abolizione del numero chiuso all'università.

La manifestazione inizierà alle 11 dal Castello del Valentino per concludersi stasera fino alle 23 in piazza Castello con il presentatore Marco Columbro e l'intervento di artisti quali Marco Carena ed altre personalità tra cui quella di Giuditta Dembech.

Riporto l'incipit dello scritto di Massimo Citro, che ho avuto l'onore di conoscere personalmente, promotore del progetto Prometeo che ha indetto la giornata della primavera studentesca.

"Il Progetto Prometeo nasce da un gruppo di volontari impegnati a ripristinare la legalità violata dalla legge 264/99 sul numero chiuso, che viene a negare il diritto allo studio e la libertà di scelta dello studente, definita "sacrosanto diritto" dallo stesso Ministro Mussi. Tale sacralità è infatti nei principi della democrazia periclea (quindi imprescindibile in qualsiasi…

Apophis

This image is made by "puroticorico" on Flickr, Creative Commons licence.

Anche alla NASA possono sbagliare i calcoli. E' quanto afferma un ragazzino di 13 anni (si si, uno studente di appena 13 anni), Nico Marquardt, di Potsdam in Germania.
La notizia è curiosissima e riguarda la storia di un asteroide del Sistema Solare, Apophis (il suo nome completo è 99942 Apophis) e sul rischio che questo impatti col pianeta Terra.

L'asteroide fu scoperto per la prima volta nel 2o04 in un osservatorio astronomico dell'Arizona da Tucker-Tholen e Fabrizio Bernardi, ruota intorno al Sole con un periodo di 323 giorni, ha un diametro di appena 320 metri e la sua orbita ha il semiasse maggiore inferiore ad 1 UA (Unità Astronomica, ovvero la distanza Terra-Sole). Durante un'intera rivoluzione intorno al Sole, incrocia due volte l'orbita terrestre.

E' stato calcolato che il 13 aprile2019 passerà una prima volta vicino alla Terra ad una distanza di appena 36.000 Km circa, che…

Per fortuna c'è Silvio

Il giorno dopo le elezioni politiche 2008, ieri a Torino una giornata fredda e piovosa.. e oggi improvvisamente la pioggia cessa, le nuvole si diradano, esce il sole col suo caldo tepore.. ma cosa sarà successo ??
..meno male che Silvio c'è !! (purtroppo per noi)


The photo above is taken by "pinkbelt" on Flickr, Creative Commons licence

Articolo 48

Sembra ormai un dato di fatto, a meno di un'ora allo scadere delle elezioni politiche 2008, la netta diminuzione dei votanti in questo turno elettorale rispetto al passato. E mai come questa volta mi è capitato di sentire dichiarazioni di non voto, da giovani specialmente, ma non solo.
Non so se questo è il risultato di un pensiero critico e di una lunga riflessione o piuttosto si tratta di qualunquismo, di superficialità, del "tanto peggio tanto meglio", o "tanto non cambia nulla" oppure "il mio voto non conta nulla", frasi fatte e vuote.
No, non voglio giudicare, anche se considero il diritto di votare come uno dei pilastri su cui si basa una democrazia: senza il voto (a cosa serve? tanto vale abolirlo mi verrebbe di pensare) allora non conteremo davvero più nulla.

Articolo 48 della Costituzione Italiana

Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età.

Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio …

Giulietta e Romeo : il musical

Ancora si respira il profumo delle olimpiadi di Torino 2006, ancora si sentono correre gli atleti alle partite di hockey su ghiaccio, le lame che tagliano il ghiaccio e sfilano veloci senza fine.. è il PalaIsozaki, uno dei luoghi architettonici più belli, insieme all'attiguo Stadio Olimpico con la Torre Matatona, costruiti e rinnovati per la Torino Olimpica.

Ieri degno contenitore per l'opera teatrale "Romeo e Giulietta", musical a mio parere straordinario di Riccardo Cocciante, sue le musiche, con i testi di Pasquale Panella (autore di testi per Lucio Battisti, Amedeo Minghi e Mietta e già autore dei testi del musical Notre Dame de Paris, opera prima dello stesso Cocciante), per la regia di Sergio Carruba (insieme a Daniela Schiavone, aiuto regista), le coreografie di Narciso Medina Favier, i costumi di Gabriella Pescucci (Oscar nel ’92 per l’Età dell’innocenza di Scorsese) e con un cast di 34 giovani attori, cantanti e ballerini scelti dallo stesso Cocciante.

Musica …

Chi ha vinto a Waterloo?

This photo is taken by "Peter Mattock" on Flikr, Creative Commons licence

E se Dario I di Persia avesse sconfitto gli ateniesi a Maratona (490 aC) ?
O se gli spartani di Leonida avessero sconfitto i Persiani di Serse I alle Termopili (480 aC) o se Alessandro Magno fosse stato sconfitto ad Isso dai Persiani (333 aC) o se Rolando, paladino di Carlo Magno, non fosse perito a Roncisvalle (778 dC), o se Guglielmo il Conquistatore fosse stato ricacciato dalle coste inglesi dagli anglosassoni ad Hastings (1066 dC) o se i Comuni Italiani fossero stati sconfitti dal Barbarossa a Legnano (1176), o se i Turchi avvessero sconfitto la Lega Santa a Lepanto (1571) o se i francesi fossero entrati in Torino nell'assedio del 1706, o se l'ammiraglio Nelson della Royal Navy fosse stato sconfitto a Capo Trafalgar (1805) dai franco-spagnoli, o se Carlo Alberto avesse sconfitto gli austriaci nella battaglia di Novara (1849) ?

Per queste ed altre domande, chiedere (o scrivere un'email) a…

Scheda Elettorale Porcellum

Ho avuto un'illuminazione.. sarà forse così la schede elettorale delle prossime elezioni con la legge elettorale Porcellum :-) ?

(immagine realizzata con le foto di kinino78 e bebouchard, da Flickr, Creative Commons licence)

L'anno del Porcellum

Ci siamo ormai, mancano pochi giorni e, come tutti gli italiani aspettavano e desideravano con ansia (io non dormivo la notte :-) , eccoci alle elezioni politiche, con questa meravigliosa legge elettorale che solo l'Italia può vantare, la legge elettorale Porcellum, stupenda definizione per una legge che soltanto menti fini ed illuminate quali i nostri politici italiani possono vantare. E poi si lamentano della scheda elettorare che, a detta di alcuni, non è chiara, e c'è chi vorrebbe ristamparla (ma certo, buttiamo via altri soldi pubblici!).. ma, mi domando io, con una legge elettorale al Porcellum, si poteve pretendere una scheda elettorare diversa dal Porcellum ? Ovviamente no!
Ma stiamo tranquilli, il meglio dell'Italia, chiunque vincerà, ci rappresenterà in parlamento. Le promesse verranno mantenute, tutte naturalmente, dalla prima all'ultima come sempre del resto (ci ricordiamo vero?) è stato fatto, il passato verrà scordato, i tanti rifiuti finalmente buttati …

Stratorino : Meno Cinque !

E dopo la Stramilano, domenica prossima correrò la Stratorino.

Da segnalare una novità tecnica assoluta quest'anno sul sito di una stracittadina : la localizzazione del percorso di gara, georeferenziato con Google Earth.. in pratica la mappa del percorso non è più la solita immagine statica, poco dettagliata e spesso poco comprensibile, ma bensì un file KMZ che viene aperto col software Google Earth installato sul proprio computer (non l'avete ancora installato ? cosa aspettate ? Clicca qui), con il vantaggio di vedere il percorso di gara in 3D, immagini reali dal satellite, zoom a volontà sulle strade da percorrere.
Immagine tratta col software Google Earth col file "Percorso Stratorino 2008.kmz"

Stramilano

Molto bella quest'anno la Stramilano, che si è svolta ieri, domenica 6 aprile.
Partenza come di consueto alle 9.00 da piazza Duomo con più di 50.000 partecipanti (il mio numero di pettorale superava di parecchio il 40.000). Suggestiva scenografia alla partenza della gara, con tantissimi palloncini rossi che, liberati al momento della partenza, trasformavano a pois rossi il cielo azzurro.
Suggestivo anche l'arrivo, all'interno dell'Arena di parco Sempione, facendo sentire a tutti noi peones della corsa (detto in termini affettuosi) un pò come se fossimo l'arrivo di una grande maratona in uno stadio olimpico.

Per farla diventare un'esperienza indimenticabile mi sento di consigliare agli organizzatori due migliorie. La prima: la rivelazione elettronica dei tempi, come già viene fatto a Torino alla Tuttadritta, un sistema semplice semplice come un "bottone" (in realtà un sensore) da legare alla scarpa riconosciuto alla partenza e al traguardo, che eviterebbe…

A Flavia

Tu mi hai raccolto come un gatto
E mi hai portato con te
A te io canto una canzone
Perché non ho altro
Niente di meglio da offrirti
Di tutto quello che ho
Prendi il mio tempo
E la magia
Che con un solo salto
Ci fa volare dentro all’aria
Come bollicine
A te che sei
Semplicemente sei
Sostanza dei giorni miei
Sostanza dei giorni miei
A te che sei il mio grande amore
Ed il mio amore grande
A te che hai preso la mia vita
E ne hai fatto molto di più
A te che hai dato senso al tempo
Senza misurarlo
A te che sei il mio amore grande
Ed il mio grande amore
A te che io
Ti ho visto piangere nella mia mano
Fragile che potevo ucciderti
Stringendoti un po’
E poi ti ho visto
Con la forza di un aeroplano
Prendere in mano la tua vita
E trascinarla in salvo
A te che mi hai insegnato i sogni
E l’arte dell’avventura
A te che credi nel coraggio
E anche nella paura
A te che sei la miglior cosa
Che mi sia successa
A te che cambi tutti i giorni
E resti sempre la stessa
A te che sei
Semplicemente sei
Sostanza…

Giornata FAI di Primavera

Come ogni anno, il FAI - Fondo per l'Ambiente Italiano - organizza "Le giornate di Primavera", quest'anno si svolgeranno questo weekend, sabato e domenica 5 e 6 aprile.
La FAI, nata nel 1975 sul modello del National Trust inglese è oggi la prima fondazione in Italia no profit per la salvaguardia e la cura del patrimonio artistico e naturalistico ed è la terza in Europa dopo il National Trust inglese e il National Trust scozzese.

A Torino segnalo visite guidate a due palazzi seicenteschi, aperti eccezionalmente questo weekend, che si trovano a pochi isolati di distanza l'uno dall'altro.
Interessante il fatto che entrambi i palazzi facciano parte del secondo ampliamento della città, voluto e programmato con lungimiranza dai Savoia, ed iniziato da Amedeo di Castellamonte nel 1673.

Palazzo Coardi di Carpeneto, via Maria Vittoria, 26.
Palazzo seicentesco, progettato da Amedeo di Castellamonte.

Palazzo d’Azeglio, via Principe Amedeo, 34.
Sede della Fondazione Einaudi dal …

Giocare con la politica

Per orientarsi nel mare incerto della politica, in vista delle recenti elezioni politiche del 13/14 aprile, un progetto open source che, senza nessuna pretesa, mette in confronto le tue opinioni con quelle dei partiti che hanno partecipato al progetto Openpolis, e ti dice a quale partiti più ti avvicini.. in un grafico cartesiano :-) !

Ecco il link : Voi siete qui - www.voisietequi.it

Torino, La Città Ideale

Eccola la "Città Ideale", come l'aveva immaginata mezzo millennio fa uno straordinario pittore del rinascimento, non sappiamo se realizzato dal grande Piero della Francesca o sia piuttosto da attribuirsi ad un pittore-architetto, data la perfetta geometria dei palazzi, come Leon Battista Alberti o piuttosto (come sembra a me più verosimile) Luciano Laurana, architetto della corte urbinate.

Leggo oggi la notizia che gli spazi della facoltà di Economia di Torino raddoppieranno (fonte La Stampa), e avranno un'unica e degna collocazione nell'ex palazzo Irve, costruito tra il 1883 e il 1886 dall’ingegnere Crescentino Caselli, e conosciuto dai torinesi come l'edificio "dei poveri vecchi", ovvero, si direbbe oggi in modo più politically correct, Istituto di riposo della Vecchiaia.

Curiosando sul web ho trovato un forum che elenca in maniera sistematica ed approfondita tutti i progetti aperti e approvati per Torino, immagini di una città per un futuro prossim…