Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2009

Preservativo e Pietas cattolica

Adesso anche la prestigiosa rivista medica Lancet è contro le affermazioni del Papa Benedetto XVI, a seguire dalle critiche dei principali stati europei: Francia, Germania, Spagna. Intempestiva la sua affermazione e ormai anacronistica a mio parere questa strenua difesa cattolica contro l'uso del preservativo.
Più grave ancora che il Papa lo abbia ribatito il 17 marzo scorso, nel suo ultimo viaggio in Africa, dove l'AIDS è ormai una malattia endemica in molti stati del continente. Così afferma: "E' una tragedia che non si può superare solo con i soldi, non si può superare con la distribuzione di preservativi, che anzi aumentano i problemi" (fonte La Repubblica). La soluzione ? "soffrire con i sofferenti" e naturalmente tanta ma tanta castità! Lancet sottolinea invece che è provato che la diffusione dell'epidemia si contrasta proprio con l'uso del preservativo (anche se non l'unico rimedio) e che quindi tale affermazione distorta, fatta da un…

L'Arca delle Svalbard

Ormai credo che non esistano più dubbi sul cambiamento climatico in corso sul nostro pianeta. Il riscaldamento globale è una realtà e quello che possiamo sperare è che la temperatura non aumenti della soglia critica di +3 gradi, che produrrebbe probabilmente l'estinzione della maggior parte delle forme di vita sulla Terra.

Per salvare la biodiversità del mondo vegetale, è stato realizzato da pochi anni un progetto enorme. Questo progetto si chiama Svalbard Global Seed Vault, che tradotto significa all'incirca "deposito mondiale delle sementi". E' stato realizzato nelle isole Svalbard, nel mar Artico sotto la giurisdizione della Norvegia.

E' un sito perfetto per conservare congelati i semi in quanto l'isola d'inverno ha temperature intorno ai -12°C mentre d'estate la media è di 5°C. E' un isola poco abitata (con una numerosa popolazione di orsi bianchi) e, per la sua posizione strategica in mezzo all'oceano Artico, è dotata di una aeroporto i…

Una vita di prodigi

E' un libro che ho già citato in precedenza e che ora, arrivato quasi alla fine della lettura, mi sento di potervi consigliare, a tutti: per chi è credente (e in questo libro troverà conferma della propria Fede), per chi ha una mentalità razionale e scientifica (perchè qui esiste rigore oggettivo nella descrizione dei fatti) e per chi è scettico, perchè spero che almeno possa suscitare il seme del dubbio. E avere dubbi è il primo passo per cercare di comprendere che il mondo è più grande di quello che i nostri cinque sensi riescono a percepire.

L'autore è Remo Lugli, giornalista di La Stampa. Il libro è un compendio degli esperimenti di Gustavo Adolfo Rol, sia gli esperimenti che il giornalista, amico di Rol, ha vissuto direttamente, sia gli esperimenti raccontati da altre persone (Dino Buzzati, Federico Fellini, ...) oltre a contenere molti dati biografici.

La credibilità di Lugli è fuori discussione, secondo la testimonianza di Guglielmo Zucconi.
Nella recensione di Franco Rol,…

Chip sottocutanei

Sembra un argomento da fantascienza che a buon ragione potrebbe suscitare atmosfere orwelliane da "grande fratello".
Per fortuna il clamore del chip sottocutaneo che permette l'identificazione di una persona a distanza sembra ridimensionarsi parecchio.
Per fortuna, si spera.

La tecnologia è ben nota (chi scrive sta lavorando su questa tecnologia, quindi con cognizione di causa) si chiama RFID, identificazione a radiofrequenza, già largamente utilizzata in molte carte in circolazione sia in Italia che nel mondo (ad esempio: tessera dell'abbonamento annuale ai mezzi pubblici di Torino, tessere delle principali stazioni sciistiche, badge di molte aziende che permette di "timbrare il cartellino" ovvero registrare l'ora di entrata e di uscita).

E' un micro-circuito (chip) che è normalmente passivo (ovvero senza alimentazione a batteria) che si accende solo nel momento in cui è irradiato da onde a radiofrequenze, e risponde con un identificativo unico (di sol…

Uomini e macchine

"The man machine II"

Così parla il biologo Rupert Sheldrake, autore della teoria "causalità formativa", espressa nel 1981 nel suo libro "A New Science of Life":

"La natura non è una macchina. Io e voi non siamo macchine. Possiamo essere simili a macchine sotto certi aspetti. Il nostro cuore può essere simile a una pompa e il nostro cervello, in un certo senso, simile a un computer.
La teoria meccanicistica ci fornisce delle analogie meccaniche della natura, ed è vero che si può guardare a certi aspetti degli organismi in questo modo. Ma per altri importanti aspetti, la natura in generale, e gli organismi in particolare, non sono macchine o simili a macchine.
Quindi, quello che voglio dire è che la teoria meccanicistica va bene per quello che vale. Il suo contenuto positivo va bene quando ci descrive la fisica degli impulsi nervosi, o la chimica degli enzimi; questo va bene, queste sono informazioni utili, e sono una parte del quadro.
Ma se afferma che la …

Declino della F1

C'è qualcosa di fondamentalmente sbagliato nella deriva del mondo cosidetto moderno. Credo che sia insito a tutte le culture a cui segue una parabola discendente dopo una creativa fase ascendente. Come per le generazioni di una famiglia, dove i nonni e i genitori creano e credono in quello che fanno, e i figli che, se non sanno creare e credere, sono destinati a dissipare e snaturare quanto di buono hanno ereditato.

Così a mio parere si sta svolgendo nella (fu)bellissima "Formula 1": per i soldi, e solo soldi (non per lo spettacolo) ecco una nuova regola, uscita oggi a dieci giorni dall'inizio della nuova stagione: "vince il campionato chi vince più gare" (fonte La Stampa).
A volerlo è il suo padrone, Max Mosley, già assunto alle cronache non sportive per un deplorevole festino hard, scandalo pubblicato dal tabloid britannico "News of the World" nel marzo 2008.

Perversioni, dove non conta la strategia, il dosare le forze, agire di astuzia, come la cu…

Kandinskij

"Il colore è il tasto,
l'occhio è il martelletto,
l'anima è un pianoforte con molte corde"

Sono convinto che esista un forte legame tra l'arte e la spiritualità, altrimenti non saremo in grado di capacitarci delle emozioni che talvolta sorgono in noi quando siamo in presenza di un'opera d'arte che ci ha particolarmente colpito.
E come potrebbe essere definito questo senso di "essere colpiti" se non come qualcosa che si trasmette e che fa vibrare dentro di noi ciò che è in risonanza (ovvero ha la stessa frequenza) con l'oggetto che ha suscitato la nostra vibrazione interna.

E' quello che sostiene il grande pittore astrattista russo, Vasilij Kandinskij, nato a Mosca nel 1866 e morto a Parigi nel 1944, nella quale il colore nei suoi dipinti ha un'importanza che supera il senso estetico. Cito Wiki:

"Kandinskij nelle sue opere espone le sue teorie sull'uso del colore, intravedendo un nesso strettissimo tra opera d'arte e dimension…

Neo darwinisti

L'etologo e biologo inglese Richard Dawkins , convinto sostenitore delle teorie darwiane (così da poter essere considerato neo darwinista), nel suo libro "Il gene egoista" (1976) scrive :

"(noi siamo) macchine da sopravvivenza, robot semoventi programmati ciecamente per conservare quelle molecole egoiste note col nome di geni".

Di contro, riporto le parole di Leon Wieseltier, critico letterario del New York Times che ha recentemente affermato (fonte) :

"Scientismo, l'opinione che la scienza può spiegare tutte le condizioni ed espressioni umane, mentali come fisiche.. (è) una delle superstizioni dominanti dei nostri giorni".

The photo above is taken by "Colin Purrington", on Flickr, Creative Commons licence.

In principio era Darwin

"Darwin Arch, Galápagos islands, Ecuador."

In principio era Charles Darwin, celebre biologo britannico (1809-1882) in cui quest'anno si celebrano i duecento anni dalla sua nascita.
E' ormai un dato di fatto che la sua teoria venga oggi (quasi) universalmente accettata, esposta nella celebre opera "On the Origin of Species" (1859) ovvero "L'origine delle specie" nella quale si enucia il principio secondo il quale l'evoluzione delle specie, animali e vegetali, avviene unicamente a livello genetico (di DNA) con mutazioni casuali congenite ereditarie (da una generazione alla sucessiva) nella quale, dalle generazioni successive alla mutazione, la selezione naturale fa si che sopravvivano (e si riproducano) solo quelle che meglio si adattano alle condizioni ambientali.
E' quindi una teoria del tutto casualistica: ogni tanto avviene una mutazione del nostro genoma, magari per un'errore della replicazione del DNA e la selezione naturale fa s…

Scienza e spirito

"La scienza senza religione è zoppa,
la religione senza scienza è cieca"
Albert Einstein

Credo che ormai nessuno metta in dubbio l'enorme contributo che Einstein abbia dato alla scienza facendola progredire in quella che oggi definiamo "moderna". Ma non bisogna dimenticare anche la grande apertura dello scienziato all'esistenza dello spirito, apertura che talvolta i nostri ricercatori contemporanei, ahimè, sembrano non possedere, negandolo e dichiarandosi atei.

In questi giorni sono affascinato dal "caso Rol", personaggio illustre di Torino che non ho memoria personale negli anni trascorsi e che scopro solo ora in quest'ultimo anno. Del resto Torino custodisce gelosamente e discretamente i propri figli (e ciò che inventa o inizia, come la radio, la televisione, il cinema, la telefonia) e ciò non mi stupisce.
Un personaggio così discreto che fu frequentato da tanti personaggi della nostra storia italiana (uno tra tutti, Federico Fellini), consultato…

Le canzoni di Luca

Ricevo stamattina dall'amico Davide e pubblico l'osservazione, che faccio mia, notando che Luca sembra diventando paradigmatico nei testi delle canzoni :-) ..

"Oggi pensavo che…

Nel 1987 Luca abitava al 2° piano (Susanne Vega) e si bucava (Luca Carboni).
Nel 1997 a casa di Luca si facevano le tre (Silvia Salemi).
E ora, nel 2009… abbiamo scoperto che “Luca era gay” (Povia)

...Luca ha una vita veramente intensa."

Asteroide DD45

Scampato pericolo !
Giorno 3 marzo 2009 (ieri) alle ore 14.44 l'asteroide DD45 passa moolto vicino alla Terra, 63.500 Km di distanza ovvero appena il doppio dell'orbita dei satelliti geostazionari.
A quando il prossimo ? Apophis, atteso nel 2019 (tra dieci anni) e poi ancora nel 2036. Ci sarà pericolo ? Ecco le ipotesi su Apophis da un mio precedente post..

Fonte : La Stampa, "Asteroide sfiora la Terra. Pericolo scampato"

The photo above is taken by "dckf_$êr@pH!nX", on Flickr, Creative Commons licence.

Roye Lee e l'angelo

"Roye Lee"

Che gli angeli esistano davvero, credo sia ormai assodato.
Spesso nella vita può capitare di incontrarli, e a volte se siamo fortunati può capitare di conoscere anche il loro nome.
Uno di questi angeli, narrano le cronache (fonte), è Cristina Mesturini, volontaria della Croce Rossa, che ha dato un'altra possibilità di esistenza ad un clochard di Milano, Roye Lee, di anni 74, origini americane ma da anni residente nel nostro paese.

Per anni ha passeggiato per via Torino raccontando delle sue esibizioni musicali con Elvis Presley e Frank Sinatra, senza naturalmente essere creduto. Fino a quando non ha incontrato un angelo per la strada, che gli ha creduto ed ora, grazie al suo aiuto, il 2 marzo si è esibito a Le Trottoir, con un trio jazz, ed è deciso a continuare il mestiere che aveva interrotto.

Dice Roye: "La musica è tutta la mia vita, penso e respiro in musica. Non mi restano molti anni ancora, ne ho 74, voglio ricominciare a fare il mio mestiere". For…