Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2009

La magia di David Copperfield

David Copperfield , oltre ad essere il protagonista del romanzo del 1850 di Charles Dickens, è anche il noto illusionista statunitense, reso celebre da spettacoli di escapologia e sparizioni di monumenti celebri (uno su tutti : la Statua della Libertà di New York), degno erede del grande illusionista e connazionale Harry Houdini (1874-1926).
Coincidenza che la famiglia di entrambi non era di origine statunitense : Copperfield (all'anagrafe David Seth Kotkin), famiglia ebrea di immigrati russi del New Jersey e Houdini (all'anagrafe Ehrich Weisz) di immigrati ungheresi.

In questo video su YouTube la spiegazione di cinque suoi numeri, l'ultimo (da non perdere) : svela come ha fatto a far sparire la Statua della Libertà!

David Copperfield

Davvero bella la fiction TV della RAI, David Copperfield, trasmessa domenica e lunedì scorso.
Liberamente tratto dal romanzo di Charles Dickens, uno dei massimi scrittori britannici dell'800, pubblicato nel 1850 a puntate su di una rivista di proprietà dell'autore.

David Copperfield, da non confondere con l'omonimo illusionista, nella visione televisiva come nel libro, ha un fascino romantico, i cui personaggi sono espressione di sentimenti veri nella malvagità come nella bontà.
Elegante nei costumi e nelle scenografie e ben recitato da tutti.

Stupenda in particolare la parlantina forbita di Mr Micawber (interpretato dal bravo Patrizio Roversi, quello di "Turisti per caso" con la Syusy Blady), che rende bene l'idea di come Dickens sia, oltre che un grande romanziere, un fine umorista, e il suo primo romanzo, "Il Circolo Pickwick" (cui consiglio a tutti di leggere) ne è una splendida dimostrazione.
Ecco un motivo per pagare il canone RAI...!

Alcuni link al…

Emanuel Swedenborg

"C'è una corrispondenza tra tutte le cose del cielo e quelle dell'uomo"
("Paradiso e Inferno", Emanuel Swedenborg)

Trovo affasciante indagare nella vita di Emanuel Swedenborg, scienziato e sensitivo non molto conosciuto, ma a cui il pensiero occidentale, a mio parere, deve molto.

Nasce a Stoccolma nel 1688 e muore nel 1772, attraversando il periodo storico dell'Illuminismo. Emanuel, il cui significato è "Dio è con noi" è figlio del vescovo luterano Jasper, il cui cognome, Swedberg cambiò in Swedenborg quando il padre assunse il titolo nobiliare.
Durante gli studi in Inghilterra conobbe Newton, che fu suo maestro, e Halley (quello della cometa).

Fu uno scienziato dal sapere enciclopedico, molto prolisso di pubblicazioni (circa 150 opere), e fu anche inventore, progettò tra le tante cose, un sottomarino ad uso militare e una macchina volante (vedi disegno).

La sua biografia potrebbe finire qui, dato il contributo alla scienza da lui svolto, se all'…

I Sette Arcangeli

Leonardo da Vinci - Vergine delle Rocce - Louvre

Trovo sia interessante "decostruire" e precisare alcuni concetti intorno alla religione Cristiano-Cattolica.
Si viene così a scoprire come, nei primi secoli del cristianesimo, molte delle credenze attuali non erano affatto come la gerarchia cattolica oggi ci insegna.
A cominciare dal Purgatorio, in origine luogo sconosciuto a tutti, ed introdotto dalla Chiesa nell'Alto Medioevo (leggasi un mio precedente post), o anche al concetto stesso di Paradiso ed Inferno, che non esistevano, per i primi cristiani esistevano solo la morte e l'attesa della resurrezione, e visto che la resurrezione ormai tardava di parecchi secoli, dove potevano aspettare le anime in attesa del giudizio universale ? Si è allora pensato in un luogo di sosta, di prima e seconda classe, Paradiso ed Inferno appunto (leggasi altro post).

In questi giorni scopro che gli Arcangeli non sono soltanto tre - qualcuno dirà che nemmeno se ne era accorto - ma sette !

L'Ultimo tabù

L'ultimo tabù, ovvero la clonazione dell'essere umano sembra caduto o ormai prossimo a cadere.
E' un processo ahinoi inevitabile: da quando il primo essere vivente fu clonato, la pecora scozzese Dolly, era comparsa nei pensieri più inconfessabili del genere umano la domanda "a quando l'uomo?".

La notizia è dell'Independent, "fertility expert: 'I can clone a human being' ", ripresa anche da La Stampa di oggi col titolo "sono in grado di clonare un umano": il dottor Panayiotis Zavos, cipriota di origini greche, sostiene di aver fecondato quattro donne con ovuli clonati, anche se ciò non ha portato a nessuna gravidanza. L'operazione si ritiene che sia stata condotta in una "terra franca" ovvero in qualche stato del Medio Oriente dove non c'è nessun divieto a questo genere di intervento.

L'etica e il senso profondo dell'essere umano, a mio parere, si sta sempre più alienando dall'uomo e dalle sue ricerch…

Matrimandir

Matrimandir Dome, Auroville (India)

Sorprendente la spiritualità che si può trovare in India.

Da sempre, la storia lo testimonia, fucina di filosofi dello spirito. E forse è proprio la cultura indiana ad essere così terreno fertile per accogliere tante scuole di pensiero. Una libertà che in Occidente è stata per lungo tempo limitata.

Così in India, nella regione del Bengala orientale, vicino alla città di Pondicherry (un'altra forte anomalia indiana : una città per tre secoli colonia francese, conserva ancora oggi, nonostante la sovranità indiana, la tradizione e la cultura francofona, tanto da essere definita la "Costa Azzurra dell'Est") è stato eretto questo singolare tempio, il Matrimandir, che in sanscrito significa "il tempio della Madre".
L'archiettura sferoidale è credo unica nel suo genere; al suo interno, nella parte superiore della Camera Interna, lo specchio sferico più grande al mondo.
E' un tempio di nessuna religione in particolare e contem…

Ciotoli sulla spiaggia

Un'insegnamento d'umiltà, per un grande scienziato e filosofo, e un messaggio ad esplorare quanto ci circonda, fuori ma soprattutto dentro noi stessi, con atteggiamento umile e consci della vastità di ciò che ci circonda, visibile e non visibile:

"Io non so come mi giudica il Mondo; a me sembra d’essere un bambino che giuoca sulla spiaggia del mare e si rallegra se di quando in quando trova un ciottolo più liscio degli altri o una conchiglia più bella delle altre, mentre il grande oceano della verità sta inesplorato dinanzi a lui".
Isaac Newton (1642-1727)


The photo above is taken by "Lars Tinner", on Flickr, Creative Commons licence.

Angeli in Abruzzo

Nella foto la bellissima basilica di Collemaggio, L'Aquila, testimone del terremoto di domenica notte, 6 aprile 2009. In questa chiesa, nel 1294 fu incoronato il Papa Celestino V, l'unico Papa a rinunciare al soglio pontificio dopo quattro mesi dalla sua elezione.
Pietro da Morrone, di origini contadine, era ancora eremita nei monti della Maiella quando venne eletto; il Sommo Poeta lo definì "colui che fece per viltade il gran rifiuto" (Inferno, canto III), a mio parere fu invero un campione di umiltà cristiana.

Che gli Angeli, i volontari e tutti gli uomini di buona volontà, portino soccorso alle persone che hanno bisogno ora dell'aiuto di noi tutti.

The photo above is taken by "klio", on Flickr, Creative Commons licence.