Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2012

L'oro dei cardinali

Non accumulatevi tesori sulla terra, dove tignola e ruggine consumano e dove ladri scassinano e rubano; accumulatevi invece tesori nel cielo, dove né tignola né ruggine consumano, e dove ladri non scassinano e non rubano.  Perché là dov'è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore. (Vangelo secondo Matteo, 6-12)
A mio parere, l'istituzione della Chiesa non può dirsi davvero evangelica (nel senso proprio di ispirata al messaggio del Cristo) ed erede della Buona Novella se non rinuncia a qualcosa, qualcosa che fa accumulare ricchezza, un appropriarsi di beni che gli uomini di Chiesa, rappresentati spirituali in Terra, non dovrebbero mai trattenere per sé ma distribuire sempre, fino a non possedere altro se non beni comuni della comunità a cui appartengono.
Per questo è davvero singolare sentire per televisione l'intervista ad un illustre cardinale che ha donato un "tesoretto" di ori e oggetti preziosi a favore di un'istituzione che si occupa della ripresa dell'o…

La memoria (politica) corta

Io credo che la maggior parte dei problemi italici derivi dalla poca memoria del passato, o dall'ignoranza (compresa la mia) su cosa è realmente accaduto in passato, in Italia.
Un esempio. La loggia massonica P2 (Propaganda 2), nata per riunire in segretezza la crème massonica composta da importanti personaggi italiani, aveva un piano per l'Italia, il cosidetto "Piano di Rinascita Democratica". E quali erano gli obiettivi ? Eccone alcuni :

1) La nascita di due partiti: "l'uno, sulla sinistra (a cavallo fra PSI-PSDI-PRI-Liberali di sinistra e DC di sinistra), e l'altra sulla destra (a cavallo fra DC conservatori, liberali e democratici della Destra Nazionale)." Allo scopo di semplificare il panorama politico.
2) Controllo dei media. Il piano prevedeva il controllo di quotidiani (quindi l'eliminazione della libertà di stampa e di pensiero) e la liberalizzazione delle emittenti televisive (all'epoca permesse solo a livello regionale) allo scopo…

Amma in Italia

Amma (Sri Mata Amritnandamayi) è a Busto Arsizio, Malpensa Fiere, 13,14 e 15 novembre 2012

Om Loka Samasta Sukhino Bhavantu
Possano tutti gli esseri in tutti i mondi essere felici

http://www.amma-italia.it/

L'Acacia e il suo Miele

E' davvero curiosa la storia del miele di Acacia.
Il nome Acacia evoca maestosi e talvolta solitari alberi nelle savane africane, l'albero africano per antonomasia, col suo fogliame a forma di grande ombrello in un paesaggio sempre assolato.
E invece noi, in Europa, chiamamo Acacia la pianta che in realtà deriva dall'Acacia del Nord America, originaria dei monti Appalacchi. Fu importata all'inizio del '600 da Jean Robin, farmacista e botanico per conto del re di Francia e, grazie alla sua capacità di crescita si diffuse in tutto il Centro Europa, Italia compresa. Per questa ragione, il nome corretto dell'Acacia europea è Robinia Pseudoacacia (Robina appunto dal nome del suo importatore).
Tra le tante proprietà del miele di Acacia, quello di non cristallizzare, e, unico tra i mieli, di essere adatto anche a diabetici lievi (in quanto contiene più fruttosio e quindi immediatamente assimilabile senza insulina) e ai lattanti.

Fonte : InErboristeria.com - Miele di A…

Il "Caso Amicizia" (IV)

Il "Caso Amicizia" (III)

Fa riflettere il "Caso Amicizia", a mio avviso perchè rappresenta un caso più unico che raro di incontri che, se definiti con la scala proposta dall'ufologo Hynek, si definirebbero di V tipo.

La prima osservazione è che coinvolge non una ma un gruppo di persone, anche dieci o più, che vivono la stessa esperienza. E' chiaro che non siamo di fronte alla suggestione o alla alterazione mentale di un singolo individuo.

Non solo, ascoltando le testimonianze si nota subito l'equilibrio mentale, la pacatezza, la serenità d'animo della persona che non vuole convincere nessuno ma è coerente con i suoi pensieri e il suo racconto non va oltre l'evidenza dei fatti.

In secondo luogo, i fenomeni osservati non sono stati estemporanei, frutto di una ipotetica allucinazione collettiva di un giorno, ma sono durati dal 1956 alla fine degli anni 70, più di vent'anni di osservazioni che sfidano le normali spiegazioni scientifiche.
Paradossalmente, le "prove" ovv…

L'abitudine di non respirare in città

Finchè non si esce dalla città e non si respira l'aria pura che ancora troviamo nelle nostre valli alpine, non ci si accorge di quanto l'aria di città sia inquinata.

Notavo stamattina, attraversando la città per lavoro con i mezzi pubblici, quanto inquiniamo con le auto, gas che continuamente alimenta un aria povera di ossigeno.
Ma è proprio necessario tutto ciò ?





The photo above is taken by "lonesone:cycler", on Flickr, Creative Commons licence

Il "Caso Amicizia" (II)

"Tra il 1956 e la fine degli anni ‘70, in Italia, un gruppo di persone, appartenenti a diverse categorie sociali, furono coinvolti in quello che è senza dubbio il più importante e meglio documentato caso di Contattismo di massa registrato nel nostro paese come caso “Amicizia”
Venuto alla ribalta, dopo la pubblicazione del libro “Contattismi di Massa” edito da Nexus Edizioni, la Rai gli dedica una puntata di Voyager, dove intervista Gaspare De Lama.
“Gli Amici non sono i soli extraterrestri presenti sulla Terra. Individui diversi, appartenenti ad altri popoli, sono fra noi. La Terra è un pianeta particolare all’economia di questa parte dell’Universo”
Gaspare De Lama, racconta che i W56 non sono i soli a visitarci. Tutte queste civiltà presenti tra di noi sono molto preoccupate per il tasso elevatissimo di odio-violenza-ingiustizia che stiamo vivendo, anche e soprattutto per la direzione anti-umanistica che ha preso la nostra scienza e tecnologia. Dopo più di quarant’anni di silenzio…

Il "Caso Amicizia"

Ieri sera, presso la sala dell'istituto Agnelli dei Salesiani, ho ascoltato, dalla viva voce di Gaspare De Lama il racconto di un'esperienza molto particolare, il contatto tra esseri umani e ciò che lui chiama "W56", esseri più evoluti di noi, di origine non terrestre.

La sua testimonianza, nella sua grande umiltà e nobiltà d'animo che ha dimostrato, non è per convincerci a tutti i costi che esistono razze intelligenti superiori alla nostra, ma bensì che nelle coscienze di ognuno si insinui almeno il dubbio, l'eventualità che ciò sia possibile già da ora.

Nella foto, a sinistra, Gaspare de Lama, alla destra l'intervistatore, Giuliano Falciani dell'Associazione Saras.

I colori dell'autunno a Torino

Il Mago o Bagatto

Col mio soffio di vulcano cancellerò
 il gelo di questa stanza
 e col volo di una freccia trafiggerò
 quella pallida luna a distanza;
 ci sarò e non ci sarò,
 continuerò
 la mia invisibile danza,
 senza tracce sulla neve lieve sarò,
 mi dirai di sì o mi dirai di no.
 Avrà il silenzio la voce che ho,
 e mani lunghe abbastanza,
 sarà d'attesa e d'intesa, però
 saprò quello che ancora non so.
 Col mio cuore di matita correggerò
 gli errori fatti dal tempo
 e con passo di guardiano controllerò
 che si fermi o che avanzi più lento;
 ci sarò e non ci sarò, ti parlerò
 con ogni fragile accento
 e sarò traccia sulla neve, neve sarò,
 mi dirai di sì o mi dirai di no.
 Sul manoscritto l'inchiostro sarò
 e mi avrai nero su bianco,
 saranno gli occhi o i tarocchi, però
 saprò quello che ancora non so;
 mi dirai di sì o mi dirai di no,
 mi dirai di sì o mi dirai di no.

Sarai sola nel tuo sole
 o solo sarò,
 mi dirai di sì o mi dirai di no,
 mi dirai di sì o mi dirai di no.

(Angelo Bra…

Meno auto per tutti

Sinceramente non mi dispiace che si vendano meno automobili. Trovo infatti davvero sconcertante pensare che si debbano per forza e per sempre produrre più auto!
Ma chi lo ha detto che una società debba necessariamente avere consumi crescenti per aumentare il benessere. Ben venga una diminuzione quando questo significa meno auto in circolazione per le strade, meno inquinamento, più uso dei mezzi di trasporto comuni: treni, autobus, bici e tutto ciò che permettere di condividere un mezzo di trasporto.
Lo Stato guadagna meno in tasse del bollo auto ? Pazienza, sono già alte. Le società di assicurazione stipulano meno polizze ? Anche i loro guadagni sono ben alti. Certo che i lavoratori necessitano un ricollocamento in altri settori produttivi, ma ciò non è una novità, questa tendenza va avanti da decenni ormai.
E se fosse anche che il numero di auto circolanti non diminuirà , se anziché cambiare l'auto ogni due anni la cambiassimo ogni cinque, dieci o magari quindici, sarebbe sicura…

Marchi e tabacchi

La decisione dell'Australia, da dicembre, di vendere tutti i pacchetti di sigarette con lo stesso colore e senza loghi delle multinazionali del tabacco (tranne che in un piccolo spazio ben regolamentato) e con una bella foto dei polmoni malati, oltre a rappresentare un'impresa storica nel contrasto del fumo di sigaretta, a mio avviso ci da un insegnamento molto importante.
Basta osservare le reazioni delle aziende del tabacco. La loro principale preoccupazione è : si perderanno miliardi di introiti. Naturalmente le loro argomentazioni sono quelle della volpe tanto astuta : non è vero che la gente smetterà di fumare, ci saranno minori entrate anche per lo Stato che adotta questa misura, si favorisce il mercato nero e la contraffazione (dato che sarà più facile copiare il pacchetto).
Capite ? Si perdono dei soldi perchè la gente ne comprerà di meno. Perchè c'è scritto che fa male ? No di certo. Perchè manca il marchio.
...Il marchio!
Ho sempre pensato che il piacere del tab…

Lode ai farmaci generici

Sono convinto che spesso quello che suscita timore o fastidio a Big Pharma, ovvero il cartello dei più grandi produttori di farmaci, sia un bene per la società oltre ad essere eticamente giusto. E' questo il caso che, se approvato nella prossima Spending Review del governo italiano, farà risparmiare agli italiani parecchi soldi dovuti ad inutili copyright di marchi.
Il diritto alla salute è un bene comune, come l'acqua che è pubblica, e quindi va sempre tutelata, e se esistono farmaci che possono migliorare (se non salvare) la vita di tanti, è bene che questi siano accessibili a tutti al minor costo. I farmaci generici sono un esempio di questo circolo virtuoso, dove il guadagno è equo, sia per chi produce che per chi acquista.
A me sembra logico e naturale che un medico generico prescriva ai propri pazienti il principio attivo (ovvero la molecola o sostanza alla base dell'azione terapeutica), e non il nome commerciale del prodotto farmaceutico. Avete mai visto una ricett…

Lo spirito delle Olimpiadi

Notavo stamattina come lo spirito di una manifestazione che per tutti noi ha la massima considerazione, come appunto le Olimpiadi che si stanno svolgendo in questi giorni a Londra, manchi completamente ad alcuni partecipanti.
Pensate : non uno ma due nuotatori della squadra italiana che, non raggiungendo il risultato sperato (ovvero la medaglia) riversano la colpa a chi gli ha allenati. Colpa a chi ? A chi ti ha permesso di partecipare ? Se mai ringraziali per dove ti trovi adesso! Si sono chiesti cosa rappresentano per loro le Olimpiadi ? Quale dovrebbe essere lo spirito olimpico, quello di vincere ad ogni costo perche' credono (la mente che mente) di essere i piu' bravi ?

Grandi atleti ma piccola umanita'.
Non conoscono la legge fondamentale dell' esistenza, che tutto cio' che accade, senza nessuna esclusione, dipende unicamente da se stessi. E le situazioni in cui ci troviamo dipendono da come ci siamo comportati. Non e' una banalita' ma e' una ve…

Di cosa ci nutriamo?

Se vi scrivessi che un uomo si e'cibato di spazzatura (animale) voi inorridireste.
Ma se vi dicessi che forse, io, voi, altre persone si sono cibate di spazzatura senza saperlo, ci sarebbe piu' di un motivo per riflettere.

E' capitato che un allevatore di maiali in Emilia, fornitore per marchi di prosciutti quali Parma, Modena, San Daniele, nutrisse i suoi maiali con rifiuti speciali, animali e vegetali ovvero scarti dell'industria alimentare. E cosi' le cosce di questi animali potrebbero essere finite nei nostri piatti, prima che i NAS di Cremona bloccassero questo commercio.

Finiremo tutti a nutrirci di spazzatura ? Spero proprio di no.
Hanno sacrosanta ragione coloro che hanno scelto la dieta vegetariana come scelta di vita. E' proprio questo il motivo principale per cui il consumo di carne dovrebbe subire, a mio parere, drastiche riduzioni. La prima cosa che tutti dovrebbero rendersi conto e' che cibarsi di un animale vissuto in maniera disumana, nutrit…

L'ultimo dei Neri

Non mi aspetto che il signor Laszlo Csatary, identificato dal Centro Wiesenthal di Israele come uno degli ultimi nazisti viventi, responsabili del genocidio ebraico, oggi residente a Budapest, finisca in carcere.
Quel che resta della sua vita, dall'alto dei suoi 97 anni per me puo' viverli come meglio crede. Non spetta a noi, uomo, vendicarci di altri uomini.

Chiedo solo una cosa, che tutti lo sappiano.
Che si tollerino anche future gite turistiche davanti casa sua, non tanto per la meraviglia del "mostro" (che di mostri ne esistono tanti, anche al giorno d'oggi), ma per riflettere su come si diventa se si da ascolto alla parte avversa.
Per me viva serenamente a casa sua, la sua parte di responsabilita' nell'eccedio di piu' di 15.000 persone la conosce sicuramente il suo karma. E quindi tutto gli verra' restituito secondo la giusta misura.
A noi piuttosto tocca indagare dentro, nel profondo della nostra anima, per non far mai crescere cattive erb…

Giganti

Non mi era ancora capitato di scrivere sul gioco del calcio. Prima che inizassero gli europei di calcio conoscevo a malapena i nomi di alcuni giocatori. Bello è stato per me scoprire che c'era posto finalmente per un uomo di colore. Tuttavia stasera, come le altre precedenti partite, sono rimasto colpito dalla bravura di giocatori (che stasera hanno giocato contro l'Inghilterra) che, forse cosa unica nella storia delle telecronache calcistiche, hanno zittito i commentatori, che si sono limitati a descrivere cosa accadeva in campo ma senza nessun giudizio, "i giocatori sanno cosa fare" hanno detto, come dire : non ci permettiamo di giudicare il gioco, fate voi che lo state conducendo in modo impeccabile. Molto bello vedere come un giocatore della panchina, che entrava in campo, non era una riserva ma formava un corpo unico con la squadra : era come vedere l'Italia enorme, fatta di 22 giocatori perfettamente intecambiabili e non i soliti 11 insostituibili di una f…

Era meglio il Signor B.?

Forse era davvero meglio quando c'era il Signor B. Si proprio lui, l'ex Presidente del Miglior Governo che l'Italia Abbia Mai Avuto. Almeno lui ci faceva ridere, questo presidente proprio no. Forse sarebbe stato meglio per l'Italia, perché ora, col nuovo Governo dei Banchieri ci possiamo rendere conto cosa significa "Unione Europea" come è stata intesa in questi anni.
Fine di ogni illusione, eppure la vera Unione Europea era un' utopia che fin da bambino, prima dell'euro e quando esisteva ancora la CEE, ne avevo sentito tanto parlare e ci credevo. Quella era veramente l'Unione dei Popoli e delle Culture. Questa che hanno realizzato è solo un' unione di interessi, monetari e finanziari, è completamente distaccata dalla gente, un' entità astratta che non tiene conto del benessere dei cittadini ma solo una cosa: salvare il potere della moneta e quindi del denaro.
Allora meglio sarebbe stato continuare con i frizzi e la leggerezza del Signor B…

Ladri di marmellata

Che si chiami finanziamento pubblico ai partiti o rimborso elettorare, si tratta sempre della stessa cosa : come la marmellata fa gola a tanti, e quando si scopre che qualcuno ne fa abuso, la decisione deve essere semplice e lineare : la si toglie a tutti perché tutti sono responsabili, nessuno escluso, di chi ne ha abusato (se la magistratura lo confermerà) e chi no.
Come per i bambini, si fa la stessa cosa, gli si da la fiducia, ma se questa viene meno, la si toglie con la speranza che impari per il futuro, per la sua crescita, sperando che diventi una persona matura.
Siccome la classe politica è furba e sa suscitare ad arte la paura tra gli elettori, non credo che in questo modo saremo in balia delle lobby come succede in altri paesi. I condizionamenti dei poteri forti, banche, finanza, grandi gruppi industriali, ci sono sempre stati, anche senza usare il denaro. Tanto vale allora renderlo pubblico e palese a tutti, è molto più utile sapere la lista dei finanziatori perché da qu…

Perche' Dio sa tutto?

Immaginiamo che esista una Coscienza che possa esistere oltre, al di fuori del nostro Universo, cui noi credenti diamo il nome di Dio. A me sembra appena normale (come avrebbe detto un mio prof del Poli) che tale coscienza possa conoscere tutto dell'Universo, di ogni singola creatura, vivente o non vivente, stella e pianeta, a qualsiasi istante di tempo. E non farebbe nessuna fatica a ricordarselo, non avrebbe bisogno di grande memoria, semplicemente per Lui sarebbe facilissimo!
E questo, a mio parere, deriva da una semplice considerazione: quando, secondo le nostre osservazioni (ovvero secondo il nostro tempo), riteniamo possa essere accaduto il Big Bang, la grande "esplosione" iniziale, non ha avuto origine solo la materia e l'energia, ma anche lo spazio e il tempo. Prima del Big Bang, spazio e tempo non esistevano! E fuori dal nostro Universo non esiste ne' spazio ne' tempo, ovvero al di fuori dell'Orizzonte degli Eventi, che e' il limite dell'…

Noli

Alcune foto di Noli, nella riviera ligure di ponente, fondata dai Romani, l'antica Neapolis (città nuova) fu Repubblica marinara dal 1192 al 1797 (anche se non tra le quattro principali..), recensito come uno dei borghi più belli d'Italia (vedi Noli in Borghipiubelliditalia.it).



Chi sono i Mapuche

Non conoscevo chi fosse, il popolo Mapuche.

L'ho letto dal libro di Alejandro Jodorowsky, La Danza della Realtà, citato spesso a proposito delle Machi, ovvero delle sciamane di quel popolo abitante il Cile centro-meridionale, il cui nome nella loro lingua significa semplicemente "popolo della Terra".
Documentandomi, vengo a sapere di storie di secoli di repressioni, di impari lotte per mantenere l'indipendenza, almeno culturale, sin dall'epoca dei Conquistadores del Cinquecento, per arrivare all'attuale Stato Cileno. E vengo a sapere come il più grande latifondista dell'Argentina, che ha un nome italiano, Benetton, lo stesso conosciuto in Italia per i vestiti, nel 2010 fa sgomberare da Santa Rosa la comunità locale Mapuche (leggi articolo). Per tragica ironia, verrebbe da dire United Colours Of.. tranne che per i poveri Mapuche, loro non fanno parte dei colori.
Conoscere per comprendere come la ricchezza di un popolo è la ricchezza di tutti, occorre impar…

La tigre addomesticata

"..sono convinto che questa zona dello spirito con cui sovente ci identifichiamo, l'ego, non vada distrutta ne tanto meno disprezzata. Se ben governata, la nostra personalità egoista può diventare un eccellente servitore.
Ecco perchè Buddha viene rappresentato mentre medita sopra una tigre addormentata o Gesù Cristo in groppa ad un asino o Iside mentre accarezza una gatta.
Tutti gli dei hanno una cavalcatura e questa rappresenta l'ego.
L'Io personale quando si abbandona alla volontà cosmica è degno di ammirazione. Se disubbidisce alla Legge diventa un mostro funesto che divora la coscienza."
Alejandro Jodorowsky, La danza della realtà

Le scimmie e noi

Non serve.
Credetemi non serve accanirsi sugli animali per la cosidetta "sperimentazione scientifica". Non credete ai professoroni della tv di regime che ci spiegano che, purtroppo (con lacrimuccia da coccodrillo), la sperimentazione medica su animali è ancora necessaria.
Non è vero.
Lo stesso medico che ieri ho ascoltato intervistato al Tg1 è, guarda caso, uno dei più accaniti osteggiatori della medicina alternativa, ciò rende idea della sua apertura mentale di medico.
Ben vengano allora che persone di buon cuore si sollevano contro il traffico di macachi, protestando ieri civilmente a Brescia, nella sede della Harlan, che importa le scimmie dall'oriente per poi rivenderle a laboratori in Italia e in Europa. Tutto legale si intende, ma moralmente inacettabile.
A tutti consiglio di vedere un bellissimo film del 1987, Project X (nelle sale italiane "Fuga dal Futuro"), con Matthew Broderick che interpreta Jimmy, un pilota militare assegnato ad un laboratorio di r…

Carnevale a Torino

Fiori di neve

Ecco un paesaggio d'altri tempi.
Devo risalire la mia memoria agli inizi degli anni ottanta per ricordarmi una nevicata cosi', non una semplice nevischiata come gli ultimi anni ma una scenografia degna del vero Inverno, come una scena di teatro, dove tutte le brutture cittadine sono nascoste, e quelle belle vengono esaltate fino allo sbocciare di splendidi fiori di neve (si giudichi dalla foto..).
Da sabato scorso, e ancora oggi, giovedi', quasi senza soluzione di continuita', a Torino la neve continua a scendere, con temperature regolate dal ciclone siberiano, con la massima che non supera i zero gradi.

Inoltre oggi ricorre la festa della Candelora, ovvero della benedizione delle candele, a rappresentare la luce del Cristo che e' tanto piu' necessaria nei giorni piu' bui e freddi dell'inverno. E' un giorno di passaggio, di meta' inverno, non a caso i detti popolari cercano di prevedere l'andamento futuro basandosi su questo giorno di riferimen…

Siamo un popolo di naviganti

Come non essere d'accordo con il sagace Gramellini di La Stampa, nell'articolo dell'incidente della nave da crociera Concordia, arenata la notte di venerdì 13 all'isola del Giglio, a proposito del suo comandante, Francesco Schettino, che, se confermato dall'inchiesta, metterebbe in luce i peggiori difetti dell'italiano medio:

non mi preoccupa lo Schettino in sé, mi preoccupa lo Schettino in me.
Ognuno si guardi sempre e solo dentro di sé..

Fonte : La Stampa, La prevalenza dello Schettino
The photo above is taken by "Tiziano Caviglia (Rhadamanth)", on Flickr, Creative Commons Licence.

A cosa servono gli F35?

Costo singolo aereo : 200 milioni di euro Aerei ordinati : 131 Costo totale : 26.200.000.000 euro (oltre 26 miliardi)
Il costo e' pari ad una finanziaria. Servono proprio all'Italia?


Fonte : Repubblica, Caccia, portaerei e organici record ora la parola d'ordine è 'tagliare'

Noi siamo musica

Trovo molto interessante l'articolo su Repubblica, dal titolo "Meglio Lennon che una pasticca per calmare i nervi troppo tesi", dove uno studio di psicologi ha messo in correlazione l'ascolto della musica con l'effetto psicologico prodotto, che è lo stesso degli psicofarmaci. Come dire, prendete tutte le pasticche e buttatele via, non servono a niente, tranne ai lauti profitti di Big Pharma, e ascoltate della buona musica, dosata e scelta a seconda dell'effetto desiderato. Le implicazioni sono molto più profonde di quello che sembri, ben riassunte dalla frase di chiusura dell'articolista Angelo Aquaro (cito testualmente) :
"Ma i tre psicologi vanno oltre: notando come ritmo, armonia, risonanza e sincronia sono fra l'altro termini musicali che vengono sorprendentemente usati anche nello studio del cervello. E che i ritmi del cervello, viceversa, sono organizzati con gli stessi principi della musica. Noi stessi, dicono, siamo musica: "La prima…

Goloserie dei generali

In tempi di austerità, nell'anno del Signore 2012 appena iniziato, davvero fa riflettere la scelta del Nuovo Governo Benedetto dalle Banche di non annullare la commessa di 131 nuovi caccia F35 della Lockheed Martin, il caccia piu' costoso della storia, il cui prezzo cadauno e' di circa 200 milioni di euro, per un costo totale che supera i 26 miliardi di euro, quanto una manovra finanziaria... ma dico, siamo matti?
Oltre all'inutilità per l'Italia, piovono da tempo autorevoli critiche per quanto riguarda il progetto, sulla sua destinazione (non più attuale negli scenari di guerra moderni), sulla sua manovrabilità (potrebbe essere surclassato da vecchi caccia o dai nuovi caccia cinesi).. insomma sembrerebbe la cronaca di un disastro annunciato.
Di certo non aiuta il fatto che, in un governo cosiddetto "tecnico", un generale debba per forza presiedere il ministro della difesa. Proprio quello che non serve all'Italia : sarebbe come mettere un bambino in u…