Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2008

Più che lo studio potè la Gelmini

Non sarà forse un nuovo '68, però la sollevazione studentesca di questa settimana (per ultimo lo sciopero generale di ieri della scuola) alle leggi del nostro sempre magnifico e formidabile governo del Cavaliere e per voce del ministro dell'istruzione bersagliata dalla piazza con ogni possibile rima (e Gelmini è un buon cognome per le rime) mi impressiona molto.

Due leggi, una proveniente nella finanziaria del settembre scorso, l'articolo 133/2008 riguardante l'università, e l'altra conosciuta come "decreto Gelmini" riguardante la scuola pubblica, destinato suo malgrado ad entrare nella storia della Repubblica, hanno creato un terremoto tale da coinvolgere tutti, studenti, maestri e professori, genitori e ricercatori.

E il termometro della situazione è il Politecnico di Torino.. stamattina leggo che 3000 persone del Poli (come conoscono tutti il Politecnico) hanno manifestato (fonte La Stampa).. si si, ho scritto bene, hanno manifestato!!
L'istituzione p…

Trasferimento Farmacologico Frequenziale

This photo is taken by "Omar Omar" on Flickr, Creative Commons licence

Una ricerca di frontiera.
Una ricerca che potrebbe aprire nuove strade alla medicina.
Se ne parla stasera, 29 ottobre, alle 18, in una conferenza aperta al pubblico presso la Sala del Consiglio Regionale di via Alfieri 15 a Torino.

Il tema è la ricerca denominata "Trasferimento Farmacologico Frequenziale" (TFF), condotta dall'istituto di ricerca"Alberto Sorti" Idras diretta dal dott. Massimo Citro.
Il TTF si propone di trasferire per via elettromagnetica le proprietà terapeutiche di molti farmaci chimici senza somministrazione, se non in forma di segnali efficaci, innoqui e privi di effetti tossici e collaterali, che sostituiscono il farmaco stesso.

Ospite è il dott. Masaru Emoto, direttore dell'istituto di ricerca Hadodi Tokyo, che ha condotto avveniristici studi sulla cristallizzazione dell'acqua e della capacità dell'acqua di memorizzare informazioni.

Bentornato autunno!

Parco della Tesoriera, Torino.

Bentornato autunno.

Dopo un mite e soleggiato mese di ottobre, eccolo l'autunno, il primo giorno a Torino, brumoso con una leggera pioggerella, e le previsioni parlano di un tempo uguale per tutto il resto della settimana.

Bentornato autunno, grazie per essere tornato, per portarci calore nelle nostre case e la tranquilla serenità nei nostri animi.

Stasera a casa di Luca

Dedicato alla mia nuova bellissima casa..


La sera a casa di luca torniamo a parlare,
ma la sera a casa di luca che musica c'è
pochi amici a casa di luca, lo stato ideale
perché ognuno a casa di luca è nient'altro che sé,
certe sere a casa di luca facciamo le tre, cantando le canzoni
che belle vibrazioni...ancora
tu riri, tu riri, tu ririri....
sai che dovresti venirci anche tu
anche se a casa stai comodo...questa è un'era subdola
che ti inchioda il cuore e la vita ad un televisore
ma la sera a casa di luca torniamo a parlare
ma la sera a casa di luca che musica c'è
si discute a casa di luca e non sai quanto vale
sembra niente e invece è importante....ci devi venire
dal balcone a casa di luca si vede anche il mare
e parte una canzone...che bella dimensione, ancora
possiamo ritrovare

(Silvia Salemi, A Casa di Luca)

San Luca

Nel giorno del mio onomastico e della data che ho scelto per dormire la prima notte nella nuova casa (anche ancora senza il materasso!), l'agiografia del santo di cui porto il nome (tratto da Wiki).

San Luca, nato ad Antiochia di Siria, sulle rive del fiume Oronte (ora in Turchia), venerato santo dalla chiesa Cattolica, Ortodossa e Copta.

Di professione medico, di buona cultura, conoscitore del greco in maniera fluente ed elegante, conobbe l'apostolo Paolo di Tarso (San Paolo) di cui divenne discepolo.
Scrisse in greco il terzo vangelo intorno agli anni 80-90 d.C. (da cui il titolo di evangelista: colui che scrisse uno dei quattro vangeli canonici) ; non avendo conosciuto Gesù di Nazareth in maniera diretta, narrò gli avvenimenti tramite il racconto fattogli dagli apostoli e da altri testimoni. Per la sua cultura, è forse il vangelo che esprime in materia letteraria più bella la vita e le opere di Gesù.

Oltre ad essere il patrono dei medici, è anche patrono della pittura in quan…

Il mondo di Vasco

Domani, 4 ottobre 2008, il concerto di Vasco Rossi allo stadio Delle Alpi a Torino, il cantautore dell'emiliana Zocca, e recentemente cittadino onorario di Genova, insignito di tale titolo per averla scelta come prima città nel calendario del suo ultimo tour.

Curioso (ma forse non deve stupire) che domani, 4 ottobre, è dedicato a san Francesco d'Assisi, il patrono d'Italia, a mio parere accomunato col Vasco nella capacità di saper parlare alla gente e di riunire tanto consenso ed ammirazione intorno a se.
E forse è questo il segreto del successo che sociologi, psicologi, esperti di musica e quant'altro cercano di spiegare: semplicemente essere il "signor Rossi", ovvero lui stesso che da voce ai pensieri inespressi di tanti ragazzi, giovani e meno giovani, essere semplicemente lui.

E come San Francesco, il suo messaggio è così semplice e disarmante che occorre svestirsi (come fece il Santo nella piazza di Assisi) di tutti le costruzioni mentali e i sofismi che sp…