Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2008

Orchestra Italiana

Una straordinaria realtà nel panorama della musica italiana, una creazione del poliedrico Renzo Arbore che riunisce 15 elementi in un gruppo, l'Orchestra Italiana, che presi singolarmente rappresentano ciascuno una eccezionalità di bravura, ad iniziare dalle due voci soliste, Barbara Buonaiuto, di cui ho avuto il piacere e l'onore di conoscere, e Gianni Conte.

E' così trascorsa una bella e divertente serata quella dell'antivigilia di Natale, martedì 23, nel gioiellino, lo storico Teatro Alfieri di Piazza Solferino a Torino, una serata di musica napoletana (talvolta cantata da un colto pubblico in sala) e di canzoni del repertorio di Arbore, comprese le canzoni indimenticabili delle trasmissioni televisive "Quelli della notte" e "Indietro tutta", e di spettacolo da cabaret con la inossidabile coppia Arbore e Gegé Telesforo.

Ridere di me

"nel giallo dipinto di gioco"
The photo above is taken by "liberastrega", on Flickr, Creative Commons licence.

Un angelo appare ad un ragazzo, che è sempre stato buono e generoso con tutti.Gli dice che è giunto per premiarlo e che il Signore gli farà scegliere tra 3 doni: ricchezza, saggezza, bellezza.
Senza alcuna esitazione, il ragazzo sceglie la saggezza.
- Fatto!!! - esclama l'angelo e sparisce con un lampo di luce.
Il giorno dopo il ragazzo racconta il tutto ai suoi migliori amici.- Fantastico! Dicci qualcosa... - fa uno di loro, curioso di sapere cosa significhi essere saggio.Il ragazzo sospira e dice:- Avrei dovuto prendere i soldi...
(barzelletta di stamattina dall'amico Davide)

Ridere, ridere, ridere.
L'importanza di saper ridere. Basta poco e non costa niente. Questo mi sento di scrivere nell'anti-vigilia di Natale.

Ridere come antidoto alla solitudine, che è uno dei problemi centrali dell'uomo, come lo psicologo Eric Fromm analizza splendidame…

XVIII Dicembre

This photo is taken by "borgnamarco", on Flickr, Creative Commons licence.

Come ogni mattina, i vagoni della metro che mi portano al lavoro si fermano alla stazione XVIII Dicembre.
Distrattamente stavo passando oltre col pensiero, quando un bambino, che era salito con tutta la sua classe, fa notare che oggi è il XVIII dicembre.. Viva la mente libera dei bambini.

Cito da Wiki il tragico evento del 18 dicembre 1922 :

A Torino nei pressi della stazione di Torino Porta Susa gli squadristi fascisti aggrediscono le organizzazioni popolari: 11 antifascisti uccisi, decine di feriti gravi.
Per tre giorni le autorità non intervengono.
A ricordo di questa strage è intitolata la piazza che fronteggia la stazione torinese di Porta Susa, che dà anche il nome ad una fermata della linea 1 della metropolitana cittadina.

Hollywood, Torino

This photo is taken by "dalbera" on Flickr, Creative Commons licence

Torino come Hollywood.

Un esempio di come la città cambia, di come possa venire recuperato intelligentemente un'enorme spazio rimasto inutilizzato per decenni : l' ex cotonificio Colongo di via Cagliari, vicino al Lungodora.
E' stato inaguarato il 12 dicembre il Cineporto - The Film-makers' home (vedi link del sito della Torino Film Commission) - struttura dedicata alle produzioni cinematografiche, 9400 mq di superfice che a regime potrà ospitare fino a cinque produzioni.. senza peccare di superbia, un'autentica Hollywood europea.

La vocazione pionieristica di Torino per il cinema, iniziata all'inizio del Novecento (ben prima della romana Cinecittà) con le grandi produzioni (vedi il colossal Cabiria di Giovanni Pastrone del 1914) e rinata negli anni scorsi trova oggi una magnifica consacrazione..

Link per approfondire: articoli LaStampa e Repubblica.

Torino cresce sempre

Torino è più viva che mai, anche se il periodo di crisi economica colpisce tutti.

Torino ha un nuovo grande museo, il MAO, Museo d'Arte Orientale, in un palazzo che forse pochi conoscono, Palazzo Mazzonis, tra via san Domenico e via san Agostino, in pieno Quadrilatero Romano.. un'altro palazzo e un'altra fetta della città recuperata, e questo dimostra quanto potenzialità ha la città per recuperare spazi e accogliere nuove idee e nuovi poli di attrazione.

Torino avrà presto un rinnovato Museo Egizio, che si espanderà a partire dagli attuali spazi in via Accademia Albertina e sarà completo nel 2013 (sarà "un'isola azzurra", fonte LaStampa). E' una fortuna che sia decaduta l'ipotesi di trasferirlo in un castello fuori Torino.

Il Palazzo del Lavoro, realizzato dall'architetto Pier Luigi Nervi per le celebrazione dell'Unità d'Italia (Italia '61) verrà presto recuperato, ex sede espositiva, desolatamente vuoto e inutilizzato durante le Olimpiad…

La seconda nevicata!

Finalmente quest'anno un inverno che si può definire Inverno, temperature rigide e tanta neve!
Ed eccola piazza Rivoli, a Torino, ieri sera dopo la seconda nevicata..

Già indimenticata rotonda di Neve e Gliz, le due mascotte delle Olimpiadi Invernali di Torino del 2006, quest'anno nel periodo natalizio ospita tanti Babbi Natale, con le slitte e il traino di renne che corrono perennemente in circolo in un bellissimo effetto scenografico!


Paranoie di Windows

Trovo che una delle paranoie più grandi del sistema operativo Windows è la richiesta forzata del reboot dopo che è stato installato (automaticamente) un aggiornamento del sistema operativo tramite "Windows Update".
Come complicarsi la vita inutilmente, tanto gli aggiornamenti saranno operativi alla prossima accesione del PC.
Così indagando su Internet, ho trovato questo link (How To Disable Reboot After Windows Automatic Update) che spiega come fare (l'ho provato con XP Pro SP2 , rimando al link per trovare la vostra versione di sistema operativo) :

1) disabilitare gli aggiornamenti automatici
2) aprire il Task Manager
3) uccidere tutti i task di nome "wuauclt.exe"

Ricordarsi di riabilitare gli aggiornamenti automatici prima di spegnere il PC !

Ed ora ci si può rilassare..!

L'acqua Diamante e PMT

This photo is taken by "hypergurl", on Flickr, Creative commons licence.

Come scriveva lo psicologo di formazione junghiana James Hillman, il mondo occidentale ha rimosso l'esistenza dell'invisibile : la maggior parte di noi crede che tutto quello che esiste è visibile e tangibile, qualcosa che si può vedere e toccare.
Niente di più falso.
E' mio parere che ci siano più cose nell'invisibile di quanto noi riusciamo ad immaginare.

Una di queste è una tecnica relativamente giovane, sviluppata da un francese ai più sconosciuto, Joel Ducatilon, che ha iniziato la sua ricerca spirituale sfruttando la cosidetta "memoria dell'acqua", e il suo percorso lo ha portato inizialmente a creare l'"acqua diamante", che viene distribuita gratuitamente, anche in Italia, anche a Torino (vedi lista dei distributori di acqua diamante).

Sua è l'ideazione di una seduta il cui principio parte dalle ricerche dell'acqua diamante e che ha chiamato PMT (Tra…

Litchi a Natale

Una piccola, personale apologia per un frutto che scoprii solo a Capodanno dell'anno scorso.. il litchi, piccolo, tondo, grazioso e morbido frutto tropicale d'importazione, chiamata anche la "ciliegia della Cina" in quanto è originario della Cina Meridionale.
Ed è stata una sorpresa scoprire il gusto come quello di un acino d'uva con un profumo simile alla rosa.
Ed è ricco di vitamina C.
Sembra curioso che si riesca a trovare solo nel periodo natalizio, eppure è proprio quello il periodo della sua maturazione, tra novembre e gennaio.

The photo above is taken by "bitter girl", on Flickr, Creative commons licence

Feng Shui nel bagno

"Holy Waters"
This photo is taken by "~FreeBirD®~", on Flickr, Creative Commons licence.

Da quando ho cambiato casa ho iniziato a interessarmi di Feng Shui (di cui Torino ha anche recentemente ospitato l'ultimo congresso mondiale), l'antica arte geomantica cinese, cercando di trarre utili consigli provenienti da millenaria saggezza e da buon senso.

Ho iniziato ad analizzare per primo il bagno, ed ecco una mia personale sintesi, tratta da alcuni siti in rete. Il principio alla base di tutto è che il bagno è una stanza d'acqua, e quindi luogo deputato al relax e alla cura personale.
In base a questo:
Il colore del bagno dovrebbe ricordare l'elemento Acqua ovvero l'azzurro, il verde o il grigio. Evitare quindi i colori rosso o arancio.

Per gli arredi usare materiali leggeri. Essendo stanza d'acqua, evitare gli oggetti che richiamano l’elemento Fuoco, come asciugamani od oggetti di colore rosso.

L’ambiente del bagno deve essere ben illuminato.

Per evita…

Senza acqua in casa!

This photo is taken by "spikeale" on Flikr, Creative Commons licence.

Immaginate per un giorno a restare senza acqua corrente in casa (come sta succedendo a me, in attesa dell'idraulico).

Provate ad immaginare la vita senza acqua in casa, senza di essa molte nostre abitudini quotidiane vengono a mancare: non ci si può lavare le mani, lavarsi i denti, lavare i panni, fare la doccia, lavare i piatti, mettere a bollire l'acqua della pasta o fare il caffè..

Ma come si faceva una volta ? Semplice, brocca e bacinella.
Eleganti pezzi d'antiquariato che ora mi affascinano, una struttura leggera e agile di ferro battuto che le sostiene, sopra una bassa e capiente bacinella (in ceramica) e sotto una capace brocca per versare l'acqua nella bacinella.

E dove si approvigionava l'acqua? Per chi non aveva il pozzo in casa, bisognava far rifornimento coi secchi nel pozzo del cortile o, ancora più lontano, nella fontana nella piazza pubblica.
E questo faceva capire quanto è imp…