Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2008

San Massimo

Un luogo dello spirito che ho scoperto ieri, passeggiando per le vie di Torino, in una splendida ultima domenica di settembre.

E' la chiesa di San Massimo, in via Mazzini 29 , un imponente ma leggero edificio in stile neoclassico (realizzato dall'architetto Carlo Sada a metà dell'800), dedicato a San Massimo, primo vescovo di Torino (almeno: il primo di cui si ha notizia), vissuto durante il periodo delle invasioni barbariche in Italia (420 è la data della sua morte) e quindi come vescovo guida della città durante questo buio periodo della storia.
Fu discepolo di Sant'Ambrogio di Milano e Sant'Eusebio di Vercelli.
Bellissimo il grande affresco dell'abside raffigurante il santo che predica ai cittadini.

Soapbox race

E' stata definita enfaticamente la corsa più pazza del mondo. In realtà è una definizione consentitemi un pochino (solo un pochino?) esagerata. Quello che è certo è che è sicuramente divertente, almeno per gli equipaggi che partecipano alla gara.

La Soapbox race è una gara tra soapboxovvero veicoli senza motore che si muovono sfruttando le pendenze del terreno. Ieri a Torino si è svolta la goliardica "Red Bull Soap box race", dove le soapbox scendevano da sotto il Monte dei Capuccini per arrivare in piazza Crimea.

Lascio che parlino le immagini...

Un carretto siciliano

Anche i "degenti" possono partecipare alla gara.. :-)

Un bagno viaggiante

Mucca mobile!

..e infine, la doccia!


Il giorno più bello della vita

This photo is taken by "Escape Vehicle", on Flickr, Creative Commons licence.

Non vi è mai capitato di pensare : ecco, questo è il giorno (o uno dei giorni) più belli della mia vita?
Si, a me è capitato, tanto da pensare che questo blog, diecizeronove, in realtà si potrebbe ora chiamare ventiquattrozeronove.
E' come se (e per me lo è) questo giorno fosse stato eletto dagli Angeli (a proposito, per chi non lo sapesse ancora o non se ne fosse accorto, gli angeli esistono veramente), per portare il sigillo dell'Amore a due persone e nello stesso tempo darle una prospettiva fiduciosamente sicura per il futuro, e tutto questo in un destino non predestinato, ma una volta che è accaduto, viene da pensare che non potrebbe essere stato altrimenti.

Difficile forse da spiegare e da capire, ma è come quando le cose ti accadono e pensi : ecco, non poteva essere stato altrimenti, era ciò che desideravo col cuore dal più profondo del mio essere.

Scrivendo in questo blog, e rivolgendomi …

La credenza

In fase di cambio casa e di acquisto di mobili, mi chiedevo ieri perchè il mobile in tinello dove vengono riposte le stoviglie e provviste di cibo si chiama "credenza".
Non avevo mai pensato alla coincidenza tra il mobile credenza e la credenza come atto di credere.

Eppure esiste un legame.
Stando al dizionario etimologico De Mauro, veniva chiamata "credenza" l'atto del servitore (scalco o coppiere) che consisteva nell'assaggiare le vivande e le bevande prima del suo signore, in modo tale che tale assaggio fornisse la credenza (ovvero la confidenza) che il cibo non fosse stato avvelenato.
Da quel gesto, è possibile che il termine sia passato a designare il luogo in cui si effettuava l'atto della credenza, ovvero il mobile dove venivano conservati i cibi prima di venire consumati.

Ricordiamoci quindi oggi, quando tiriamo fuori qualcosa dalla credenza, cosa veniva fatto in passato!

The photo above is taken by "seraphimc", on Flickr, Creative Commons…

Feng Shui a Torino

Feng Shui letteralmente significa acqua e vento, i due elementi che sono in grado di modellare il paesaggio naturale.

Questo è il Feng Shui, un'antica disciplina cinese le cui origini si perdono nella notte dei tempi, un'arte geomantica di origine taoista.
Nel suo aspetto pratico, si può definire l'arte di vivere in armonia con il nostro ambiente e la nostra abitazione.

E proprio sulla casa che si possono trarre i consigli più pratici, dettati da millenni di saggezza cinese, alcuni semplici come fare in modo che la porta di ingresso si apra per l'intero raggio, evitare il disordine (perchè il disordine in casa porta disordine mentale), cambiare spesso il tappetino di ingresso, avere sempre il nome sul campanello (così come noi abbiamo un nome, anche la casa dovrebbe avere un nome), aprire spesso porte e finestre per far cambiare l'aria (così come noi respiriamo, anche la casa "respira"), non mettere specchi di fronte alla porta di ingresso (altrimenti l'…

Il gabbiano Jonathan Livingston

This photo is taken by "Hect", on Flickr, Creative Commons licence.

Abbiamo la stessa età, io e il libro "Il gabbiano Jonathan Livingston", di Richard Bach, un libro a mio parere magico, che trascende il tempo e lo spazio e le generazioni umane, per collocarsi nei romanzi di sempre, come se da sempre fosse stato scritto.
E se questa non è magia..
Per chi non l'avesse ancora letto, un'occasione per comprarlo e leggerlo (è una fiaba di appena 100 pagine che si legge in un solo fiato) , e per chi l'ha già letto, un motivo in più per rileggerlo, magari a distanza di anni.
Leggete il suo insegnamento, perchè insegna veramente a volare.

"Il Vostro corpo, dalla punta del becco alla coda, dall'una all'altra punta delle ali, non è altro che il vostro pensiero, una forma del vostro pensiero, visibile, concreta. Spezzate le catene che imprigionano il pensiero, e anche il vostro corpo sarà libero."

"Scegliamo il nostro mondo successivo in base a ci…

Cristianesimo e metempsicosi

Un tema che mi ha sempre interessato indagare è stato : quanto la religione cristiana, in duemila anni di vita, si è discostata dal primitivo messaggio evangelico, imponendoci una forma mentale e concezione della vita imposta "dall'alto", secoli dopo il messaggio di Gesù Cristo, imposto da arbitrari Concili Ecumenici, Bolle Papali ed altro.

Molte cose, mi sono risposto. E in merito ai dogmi mi stupisce in particolare il divieto di matrimonio dei sacerdoti, l'invenzione medievale del Purgatorio, e oggi, il negare a priori la metempsicosi o trasmigrazione delle anime.
Più corretto sarebbe lasciarci la libera scelta.

E' ragionevole pensare che i primi cristiani potessero credere al ciclo delle rinascite, per loro non era certo un problema ammetterlo, sono note infatti molte scuole di pensiero, sorte nella tarda antichità greco-romana, portatatrici di tale concezione. Del resto anche alcuni grandi filosofi del mondo greco (cito Platone nel mio precente post "Il mit…

Il mito di Er

This photo is taken by "Dead Air" on Flickr, Creative Commons licence.

E se fosse proprio la nostra anima a scegliere il nostro destino ?

Provate ad immaginare. Ma occorre immaginare senza preconcetti, occorre cioè liberarsi dai, veri o falsi (a voi giudicare) stereotipati modi di pensare, superare l'opprimente dogmatismo religioso (Dio e la provvidenza) da un lato, e il materialismo psicologico del XX secolo dall'altro, delle teorie freudiane, della genetica e dell'ambiente che ci insegnano a credere che solo quelle due componenti influenzano il comportamento umano, riducendolo a pure conseguenze meccanicistiche.
E chiederci invece dove sta veramente l'anima.

A supporto di questo mio pensiero, un consiglio di leggere il libro X della "Repubblica" di Platone, l'ultima parte, quella che conclude il libro, con il "Mito di Er".
Racconta Socrate (così il libro è scritto, sotto forma di dialogo con Socrate protagonista) :

"Er figlio di Armen…

Test di medicina

"De usu partium corporis humani"
This photo is taken by "Celeste", on Flickr, Creative Commons licence.

Chissà cosa avrebbe detto Galeno di Pergamo, medico dell'età ellenistica, morto secondo tradizione nel 200 d.C. , divenuto medico della corte imperiale romana, riguardo al numero chiuso all'università.

Ieri, 3 settembre, si è svolto in tutta Italia, il test di ammissione alla facoltà di Medicina.
A Torino, nella sede di Palazzo Nuovo, c'erano 2850 aspiranti per 494 posti (fonte).

Test di ingresso, nei modi in cui viene applicato, a mio parere è una barbarie oltre che violare il diritto allo studio : inutilmente troppo selettivo ("in che anno è stato promulgato lo Statuto Albertino?" : domanda fondamentale prima di intraprendere qualsiasi operazione chirurgica !), inutile anche nel caso fosse istituito per capire chi sia veramente motivato a intraprendere la professione medica.
Come ha affermato il dottor Massimo Citro, dottore omeopata intervistat…

Liberate l'anima

This photo is taken by "btm" on Flickr, Creative Commons licence

Leggo su La Stampa (articolo) lo strazio del padre di Eulana, la ragazza in coma da 16 anni, che sta strenuamente combattendo per la dolce morte di sua figlia, per un atto di pietà che chiede in silenzio, così come la Corte d'Appello ha sancito.

Liberate l'anima di Eulana.

Liberatela.
Lasciate che la sua anima prenda il volo.
Dopo 16 anni di coma, tenuta innaturalmente in vita dalla tecnologia e non dalla natura.
Non si tratta di vita, è semplicemente accanimento terapeutico e la pietà consiste nell'accompagnarla nella dolce morte e non quella di tenerla artificiosamente in una prigione fatta a forma di corpo.
Rispettate vi prego la sua volontà.

Desert Life

"Sunset" : this photo is taken by "Steve took it", on Flickr, Creative Commons licence.

Non ero stato un sostenitore di Second Life nel suo periodo aulico, né adesso vorrei essere un suo detrattore, dato che Second Life, dopo l'incredibile boom di qualche anno fa, pare stia diventanto un luogo tristemente deserto (fonte), realmente deserto nella sua virtualità.

Non ci siamo persi niente, è la mia opinione.

Il nome stesso, Second Life, ovvero Seconda Vita, mi mette i brividi. Cosa ha la nostra prima (ed attuale) vita che non ci può dare se non lo chiediamo veramente ? Perchè mai non possiamo cercare di vivere bene la nostra vita reale, gioire per quello, tanto o poco, che abbiamo e che ci viene regalato, invece di desiderare sempre quello che non abbiamo (o peggio, invidiarlo agli altri).

Si, invidiare, è proprio così, ci insegnano ad invidiare. Stamattina accendendo la televisione prima di andare come ogni giorno al lavoro, capito sulla televendita di divani sulle…